Statali. Petriccioli (Cisl fp), La trattativa resti fedele ai contenuti dell’intesa del 30 novembre. Nella prossima Legge di Bilancio le risorse mancanti

“L’apertura dei tavoli per il rinnovo contrattuale dei dipendenti pubblici, era ciò che ci chiedevano i lavoratori e le lavoratrici, penalizzati da un odioso blocco contrattuale protrattosi per 8 anni”. Lo dichiara Maurizio Petriccioli, Commissario della Cisl Fp, commentando l’imminente avvio della trattativa all’Aran per il rinnovo del Contratto dei dipendenti pubblici.
“Come CISL FP – prosegue – chiediamo che la trattativa resti fedele allo spirito e ai contenuti messi nero su bianco nell’intesa raggiunta il 30 novembre scorso tra organizzazioni sindacali e governo. Solo partendo da quei presupposti sarà possibile rafforzare la partecipazione e il ruolo contrattuale delle organizzazioni sindacali su temi, per noi decisivi, che attengono alla valorizzazione delle professionalità dei lavoratori pubblici; alle progressioni verticali di carriera; ad un piano assunzionale in grado di rispondere alla carenza degli organici; infine, all’estensione al settore pubblico delle norme, già presenti da anni nel privato, in materia di welfare contrattuale e di detassazione dei premi di produttività”.
“L’obiettivo – conclude Petriccioli – è quello di giungere ad un accordo soddisfacente per i lavoratori e le lavoratrici che verrà però misurato nella prossima Legge di Bilancio, nella quale dovranno essere stanziate le risorse necessarie per raggiungere l’aumento medio concordato di 85 euro”.
CISL Funzione Pubblica
Via Lancisi n° 25 – 00161 Roma
Centralino: 06.440071

Posted on 21/06/2017 in News

Share the Story

Back to Top